Raccolta fondi avviata per le “Ali degli angeli”

Da LA VOCE DI ROVIGO

07/06/2017

L’ASSOCIAZIONE. Un’idea nata dai podisti in Bielorussia.

In Bielorussia un gruppo di appassionati di jogging consente a bambini disabili di partecipare a corse e maratone, spingendo le loro carrozzine speciali per chilometri. Il loro sogno, ora, è partecipare alla Venice Marathon di ottobre. Per aiutarli a realizzarlo, l’associazione Olga lancia una raccolta fondi e un appello ai runner, perché si uniscano all’impresa.

“Le ali degli angeli”, questo il nome del gruppo, sono nati nel paese dell’Est Europa, dall’idea di consentire anche a bambini con gravi disabilità di partecipare ad iniziative pubbliche, vivere emozioni positive, uscire dall’isolamento.

Per portarli a Venezia, occorrono 3.200 euro, quanto serve per l’iscrizione alla maratona, oltre alle spese di viaggio e soggiorno dei bambini e degli atleti che li accompagnano. Così l’associazione Olga Onlus, che da anni opera in Bielorussia con bambini e ragazzi, ha dato il via ad una raccolta fondi, tramite il sito retedeldono.it. I fondi raccolti serviranno per comprare i pettorali per la corsa competitiva di 42 chilometri, che costano 45 euro a iscritto, e quelli per la non competitiva di io chilometri, del costo di 20 euro l’uno.

Garantiranno anche il viaggio in aereo, il soggiorno e gli spostamenti di tre bambini, dei loro genitori e di tre atleti che li accompagneranno. L’associazione lancia anche un invito agli appassionati di corsa, gruppi o singoli atleti: unirsi alle “Ali degli angeli” e correre con loro la maratona di Venezia, per dare visibilità a questo progetto, per sostenere la corsa dei bambini e dei loro genitori.

A fondare ‘Le Ali degli Angeli ‘ è stata proprio la mamma di uno dei bambini aiutati dall’associazione. Suo figlio Ivan è stato accolto in Italia dall’Olga per ricevere visite e cure non disponibili nel suo paese. Per informazioni, visitare il sito associazioneolga. csvrovigo. it

Raccolta fondi avviata per le “Ali degli angeli”